MENU

SCUOLA DI COUNSELLING

PROGRAMMA

Qui puoi visionare il programma formativo della Scuola di Gestalt Counselling di Puglia.

IL PROGRAMMA FORMATIVO

  • Fondamenti e storia del Counselling;
  • La visione del mondo nella concezione umanistico - esistenziale. Qui ed Ora e la soggettività nell’approccio gestaltico;
  • Aiutare e “prendersi cura” nella relazione di aiuto;
  • Elementi di psicologia generale e psicologia dello sviluppo;
  • Dall’eterosostegno all’autosostegno. Autoregolazione organismica. Il ciclo del contatto ed il continuum di consapevolezza;
  • I processi della comunicazione. Il linguaggio come modalità di contatto nella relazione;
  • Lo studio degli Enneatipi, come strumento di autoconoscenza secondo Claudio Naranjo;
  • La relazione Io - Tu, empatia, responsability. L’ascolto attivo e partecipativo nella relazione diaiuto;
  • Comprendere il bisogno dell’altro. Il contratto di lavoro nel Gestalt - Counselling;
  • Sentire, pensare, scegliere, agire: la consapevolezza corporea e il corpo nella relazione. Il corpo come specchio del proprio mondo interno;
  • Il counselling per le relazioni affettive. Intimità e comportamenti sessuali;
  • Conoscersi per aiutare: modelli di auto-consapevolezza;
  • Metodologia e tecniche creative nella relazione di aiuto; teatro, gioco di ruolo, arte nel counselling;
  • La costruzione della realtà in Gestalt. Il disagio come impedimento alle scelte efficaci;
  • I sistemi di appartenenza e il conflitto. Famiglia, scuola, scontro generazionale;
  • Aree specifiche di intervento nel counselling: orientamento, dipendenze, abusi ed emarginazione sociale;
  • Stile personale e intervento creativo. Scoperta e uso dei propri talenti nella relazione di aiuto;
  • L’integrazione in rete con i servizi del territorio;
  • Autosostegno e collaborazione con i colleghi; La prevenzione dallo stress professionale;
  • Etica e deontologia professionale.
  • Progetto di vita e counselling; il counsellor come catalizzatore di talenti e risorse della persona;
  • Counselling nelle scuole e nei contesti formativi. Orientamento scolastico e professionale.
  • Il counselling nelle organizzazioni.
  • Prevenzione e counselling nel lavoro con gli adolescenti: emarginazione, bullismo e
  • delinquenza minorile.
  • Integrazione, inclusione e counselling.
  • Metodologia della progettazione degli interventi.
  • Attività esperienziali supervisionate; Formazione personale di gruppo;